Archive for the rabbia comunista Category

Gli eredi del 3° Reich

Posted in Arroganza, merde fasciste, rabbia comunista with tags , , , , on 19 novembre, 2012 by rpmn

Davanti all’escalation degli ultimi giorni del massacro mirato della popolazione civile palestinese perpetrato da Israele è naturale quanto doveroso dover sottolineare come ci siano sempre più punti in comune tra Israele e la sua vecchia amica, oggi maestra postuma, Germania Nazista.

Già alle origini di Israele, il governo riconosceva il ruolo guida del movimento sionista (alias socialismo nazionale ebraico) nel “consolidamento dello stato di Israele, riunione di tutti gli esiliati in terra di Israele, tutela dell’unità del popolo ebraico”. Si dichiarava esplicitamente che tutti gli ebrei non fossero un semplice gruppo di persone afferenti alla fede ebraica ma che fossero un’etnia, una razza distinta, un popolo eletto che doveva trovare la sua patria o vedi anche spazio vitale.

Proprio come la razza ariana doveva trovare il proprio spazio, riunendo I tedeschi in una grande Germania a scapito delle inferiori nazioni slave.

Non per niente durante i primi anni dalla presa del potere del nazismo in Germania, le S.S. In particolare si dimostrarono apertamente filosioniste, appoggiando le teorie per un ritorno in Palestina di tutti gli ebrei, in quanto comunità razziale fondata sul sangue.

Le simpatie per i maestri nazisti sono evidenti in molteplici situazioni. Vedi ad

Continua a leggere

Annunci

Ultima morte da caserma: Roberto Collina

Posted in Arroganza, merde fasciste, rabbia comunista, tristezza, Uncategorized with tags , on 6 dicembre, 2010 by rpmn

Dopo molti mesi di inattività usciamo, tanto per cambiare, con una notizia su un nuovo caso di morte da caserma, malattia oramai diffusa nel nostro bel paese con solo alcuni casi di violenza mortale poliziottesca venuti alla ribalta (Federico Aldrovandi,Giuseppe UvaStefano Cucchi ecc. ecc. senza contare i casi insabbiati che non conosceremo mai).

Siamo a Salerno, durante la festa di San Matteo. Roberto dopo aver alzato un pò il gomito, avrebbe infastidito un familiare di un poliziotto. Ciò è stato sufficiente perchè il pulotto di famiglia, senza identificarsi come poliziotto, scatenasse la sua violenza da represso insieme ad altri due esponenti delle forze di “polizia”, lasciando Roberto Continua a leggere

I traguardi della tecnologia

Posted in Arroganza, Comunicato, rabbia comunista, Uncategorized with tags , , , on 13 maggio, 2010 by rpmn

E’ il caso di dirlo. La tecnologia che spesso ci rende schiavi, qualche volta, nel vero senso della parola, ci rende liberi.

Credo proprio che Stefano Gugliotta (leggi qui la sua storia) stia ancora ringraziando l’inventore dei videofonini.

Senza il telefonino che ha immortalato il pestaggio arbitrario e gratuito subito dalla polizia, sicuramente sarebbe ancora in carcere. Magari corcato di botte in cella un altro paio di volte, tanto per gradire, andando a Continua a leggere

L’ora de ‘ncazzasse

Posted in Arroganza, rabbia comunista, Uncategorized with tags , , on 6 maggio, 2010 by rpmn

Nonostante l’odore di rivolta sociale in Grecia e la crisi che ormai squassa il mondo occidentale da quasi 3 anni, le cose sembrano non essere cambiate di una virgola.

In Grecia, è stata approvata ancora una volta una manovra lacrime e sangue, da 24 miliardi di euro in due anni, che con tagli di salari reali, pensioni e copertura sanitaria fa pagare alla popolazione a reddito medio/basso le ruberie della classe dirigente e benestante.

A completare il quadretto resta inpunita la Goldman Sachs (vera artefice dei taroccamenti dei bilanci greci) e le agenzie di rating come Moody’s. La stessa associazione a delinquere che aveva coperto le truffe globali di Lehman Brothers e amici valutando positivamente le attività di questi truffatori, che ora con le sue tempestive valutazioni sta cercando di screditare i sistemi finanziari dei PIIGS (Portogallo, Italia, Irlanda, Gran Bretagna e Spagna) per favorire le speculazioni sull’euro dei grandi affaristi yankees.

Ma n’sarà ora de incazzasse? Che i compagni achei ci indichino la via!

Piano casa Scajola-Berlusca

Posted in Arroganza, psiconano, rabbia comunista, Uncategorized with tags , on 5 maggio, 2010 by rpmn

Anche tu in cerca di una casa di proprietà!? Nessuna banca vuole concederti un mutuo?

Fai come me. Trova un benefattore che ti firmi 80 assegni circolari da 12 500 euri l’uno e il gioco è fatto. Piano Casa Scajola-Berlusca… una villa in centro da 200 mq per tutti.

Berluscones… don’t worry, be happy

Posted in Arroganza, Comunicato, merde fasciste, psiconano, rabbia comunista, tristezza, Uncategorized with tags , , , , , , on 23 aprile, 2010 by rpmn

In questi giorni dispiace vedere tanti Berluscones preoccupati per nulla. Piccoli cefalopodi con gli occhi lucidi, arrabbiati a morte con il “traditore” Gianfranco Fini uno dei loro beniamini preferiti dopo il nano massone.

Come sotto gli effetti di un colpo di sole, quel buon vecchio rigurgito fascista di Gianfranco nell’ultima settimana ha iniziato a bestemmiare, parlando di legalità, processi decisionali democratici nel pdl, ecc. Per quanto riguarda l’immigrazione e diritti degli immigrati, pare addirittura diventato più a sinistra del piddi. Come se quell’abominio del diritto internazionale, meglio conosciuto come legge Bossi/Fini, neanche portasse il suo nome.

Sarà la peperonata di oggi a pranzo, ma il Soviet Supremo della RPMN un’idea se l’è fatta:

In realtà quest’insulsa orgia fra fascisti del pdl, e ora a quanto pare anche della lega dello storpio padano, sta mano a mano assumendo i connotati di un ben preciso piano politico con un unico scopo: Elezioni Anticipate.

Al biscione e congrega probabilmente paiono non bastare i restanti 3 anni di governo. Ne vuole altri 5 per avere completa mano libera alla conclusione (oramai in verità pressoché raggiunta) del piano di rinascita democratica.
Allo stato attuale Continua a leggere

Perugia città aperta

Posted in Arroganza, Comunicato, idiozia, libertà comunista, rabbia comunista, tristezza with tags , , , on 12 aprile, 2010 by rpmn

Chiusi in casa ed uscire solo per sputtanare il proprio denaro nei centri commerciali che infestano la nostra regione.

Sembra questo il vero concetto di libertà del sindaco Boccali, tanto sbandierato nei suoi demenziali manifesti elettorali di pochi mesi fa. Ora il sindaco pare più impegnato in cene di “gala”, a spingere per la chiusura delle rimanenti piccole attività del centro, in riunioni per la “sicurezza” ed inutili quanto inefficaci ordinanze.

Ma veniamo ai fatti. Alle 21 di sabato scorso tre ragazzi – intenti a “sovvertire l’ordine pubblico” mentre chiacchieravano sorseggiando una birra nei pressi di Piazza IV novembre – sono stati avvicinati da solerti ed emeriti tutori dell’ordine in borghese che, sembra senza esibire alcun distintivo, avrebbero preteso di avere i documenti di riconoscimento dei ragazzi.

Alla legittima richiesta di spiegazioni e rifiuto di fornire documenti senza la mostra dei tesserini, i ragazzi, fra cui una ragazza, sarebbero stati insultati, malmenati e ammanettati. Anche Continua a leggere