Archive for the Orgoglio comunista Category

La cosa più schifosa è se nasce un fascista

Posted in creatività comunista, merde fasciste, Orgoglio comunista with tags , , , , on 5 aprile, 2011 by rpmn

Un magnifico Roberto Benigni dei tempi migliori. Semplicemente poetico.

“… la cosa più schifosa è se nasce un fascista. Maledetta l’ora, il giorno e il secondo in cui due merdaioli ti misero al mondo. Maledetta l’ora, il giorno e l’annata che la tu mamma ti dette la su prima poppata…”

Un paese al capolinea

Posted in Arroganza, commozione, Comunicato, Orgoglio comunista, psiconano, Uncategorized with tags , , , , , on 14 dicembre, 2010 by rpmn

Eccoci qui, ancora una volta a dover scrivere sull’ennesima porcata proveniente dalla Banania.

Alla fine lo psiconano c’è l’ha fatta anche questa volta. Il governo del bunga-bunga, del debito pubblico ed evasione fiscale che vanno verso vette mai raggiunte, sopravvive, mentre il paese delle banane è in agonia. Inspiegabile o quasi. Dopo la campagna acquisti delle ultime settimane pare che il cavaliere sia riuscito a raccimolare 314 contro 311.

Aldilà dei numeri, risulta particolarmente difficile descrivere una situazione del genere quando si vive ormai da più di sette mesi all’estero. Ancora più difficile risulta poi spiegare il fenomeno berlusca ai francesi. Un popolo abituato a scendere in piazza e a far bordello, ma quello vero, per molto ma di molto meno.

Oltre al classico tormentone “Materazzìììììì!” ancora in voga dopo 4 anni, la domanda più gettonata è: “ah italien!? Pardon moi mec… mais putain, parce Continua a leggere

Kanellos nominato Eroe della RPMN

Posted in commozione, Comunicato, Comunismo, goliardia comunista, Orgoglio comunista, Uncategorized with tags , , on 9 maggio, 2010 by rpmn

(Fonte foto il corriere)

Kanellos, benemerito cagnetto greco, per aver partecipato attivamente ad ogni manifestazione e protesta avvenuta in Grecia negli ultimi due anni viene insignito Eroe della RPMN, più importante onorificenza della Repubblica Popolare Marsciano Nord. Leggi qui la storia.

Terremoto nel marscianese: 12 giorni dopo

Posted in Arroganza, Comunicato, Orgoglio comunista, rabbia comunista, storia rpmn, Uncategorized with tags , , , , , , , , on 27 dicembre, 2009 by rpmn

Il fuoco degli sfollati di San Biagio (fonte foto)

A 12 giorni dal terremoto nel marscianese sono pressoché terminati i sopralluoghi. I dati parlano di 221 edifici inagibili (ripartiti tra le frazioni di  Spina, San Biagio, Castiglione della Valle, Pieve Caina, Sant’Apollinare, Mercatello e Villanova) e 350 le persone  sfollate.

Domenica scorsa Bertolaso, in presenza di una cerata e imbellettata Lorenzetti (pronta a lanciare la sua candidatura per il terzo mandato in Regione), ha riconosciuto lo stato di emergenza per il territorio.

Gli sfollati che ancora non hanno trovato un’abitazione sono stati radunati tutti nei locali della proloco di San Biagio, per ottimizzare ed economizzare gli interventi.

Per quanto riguarda gli edifici scolastici, mentre la Scuola Materna di Castiglione della Valle, Papiano e Schiavo saranno riaperte dopo le feste natalizie, si stanno cercando soluzioni alternative per le scuole elementari e medie di Spina e San Biagio, più duramente lesionate e non recuperabili in tempi brevi.

Si deve sottolineare lo spirito di solidarietà sociale e la voglia di ritornare presto ad una situazione di normalità nella popolazione delle frazioni colpite. Degna di nota è l’attività del comitato cittadino per il terremotati, autocostituito dai cittadini della frazione di San Biagio, che ha svolto un’incisiva attività a supporto dei cittadini nell’assistenza alle esigenze grandi e spicciole, dalla redazione delle pratiche amministrative, alla ricerca di alloggi temporanei per gli sfollati ecc.

Ma non ci sono solo lati positivi da evidenziare.

Ci sono da segnalare casi in cui Continua a leggere

Aggiornamenti sul terremoto nella RPMN e capoluogo ladrone Marsciano

Posted in Comunicato, Orgoglio comunista, tristezza, Uncategorized with tags , , , , , , , , , , , on 17 dicembre, 2009 by rpmn

il borgo di Spina. Fonte foto ilTamTam

Danni consistenti a seguito del terremoto del 15/12/2009 con epicentro nel villaggio di Pieve Caina. I villaggi che hanno subito i danni maggiori da questo sisma anomalo sono principalmente Spina, San Biagio della Valle, Sant’Apollinare, Pieve Caina e Castiglione della Valle (elencati per gravità dei danni subiti). La bella sgrullata di 4.2 Richter è stata seguita da scosse di assestamento di circa 2 gradi. Secondo gli esperti, ancora sorpresi dell’accaduto in una zona considerata asismica, pensano che i movimenti ballerini cesseranno entro 2-3 settimana.

Il borgo di Spina è stato pesantemente lesionato, e ne è stata disposta l’evacuzione precauzionale in questi due giorni; così pure per i borghi di San Biagio e Sant’Apollinare. 500 le persone sfollate, di cui fortunatamente gran parte è stata accolta presso parenti. Circa una 50 i meno fortunati che sono stati fatti alloggiare nei centri di ricovero allestiti al Kiko di Spina e al Frago Pub di San Biagio della Valle.

Oltre ai danni alle abitazioni (su 78 controlli per ora 20 sono state considerate inagibili), vanno registrati danni a strutture pubbliche e ricreative. Inagibili la scuola elementare e materna di Spina, la scuola elementare di San Biagio e la materna di Castiglione, che insieme alle scuole elementari di Papiano e Schiavo non riapriranno domani a differenza delle altre del comprensorio.

Risultano inoltre danneggiati e inagibili il Circolo di San Biagio e il Circolo (alias il Faro) di Castiglione della Valle. Quest’ultimo era stato preso in considerazione come centro accoglienza, ma le lesioni riscontrate lo hanno fatto dichiarare inagibile.

Bene le autorità ed associazioni comunali, supportate a San Biagio della Valle dal Ministro dei popoli della RPMN (alias il Consigliere). Potevano invece francamente evitare la sfilata elettorale le personalità politiche regionali imbellettate e profumate accorse a Spina… ma la tornate delle regionali è troppo vicina per farsi scappare questa ghiotta opportunità.

Si sono mobilitate anche le Brigate di Solidarietà attiva del Partito Sociale, che a San Biagio stanno cercando una tenso struttura da adibire a Circolo ricreativo, in sostituzione dello stabile al momento non agibile. Grandi ragazzi! Dopo San Biagio in Tempera all’Aquila ora un altro San Biagio (non porterà un po sfiga sto santo!?).

Speriamo di sfangarla presto sta situazione.

Viva il Nord di Marsciano, Viva la RPMN!

*leggi il disclaimer nella colonna destra della home prima di lasciare commenti

Emissari della RPMN al NO B-Day

Posted in commozione, Comunicato, creatività comunista, libertà comunista, Orgoglio comunista, psiconano with tags , , , , , , , , on 5 dicembre, 2009 by rpmn

Fonte foto Ansa

Fra il milione di partecipanti alla manifestazione contro lo psiconano c’erano anche emissari della beneamata RPMN, prontamente giunti nella città eterna per unirsi alla richiesta allo psiconano di togliersi dai coglioni.

Mai visto, probabilmente negli ultimi 30 anni, un corteo tanto denso e numeroso, con una Piazza San Giovanni stracolma paragonabile al concertone del 1° Maggio. L’interminabile serpentone (3 km circa) partito da Piazza Repubblica alle 14, e a la cui testa del corteo è arrivata  a destinazione alle 16, ha continuato trasportare una folla decisa ed incazzata fin quasi le battute finali degli interventi.

Di grande spessore gli interventi di Ascanio Celestini, di Mario Monicelli, dell’incontenibile Ulderico Pesce (di cui vi consigliamo di visitare il sito e partecipare alle sue petizioni in particolare quella sulle nuove schiavitù in Italia) e quello di Salvatore Borsellino fratello di Giovanni Falcone,  che ha definito Berlusconi e Schifani il vero vilipendio allo Stato.

Ritorno da Roma con qualche travaglio, di cui qualcuno pagherà le conseguenze nel Gulag di Pieve Caina.

Si ringrazia il Ministro dei Popoli del Nord per l’onnipresente logistica e servizi di trasporto d’emergenza!

*leggi il disclaimer nella colonna destra della home prima di lasciare commenti

“Grazie a dio” c’è l’EUROPA

Posted in Arroganza, Comunicato, internazionalismo, libertà comunista, ordinario razzismo, Orgoglio comunista, Uncategorized with tags , , , , , , , on 3 novembre, 2009 by rpmn

corte_europea

“Il crocifisso appeso nelle aule di scuola non ci azzecca.”

Sono state queste – grosso modo – le parole della Corte Europea di Strasburgo, chiamata a pronunciarsi sulla legittimità della presenza del crocefisso nelle aule delle scuole italiane.

Anche se ben esplicitato dall’Art. 7 della Costituzione Italiana, bisognava aspettare la sentenza della Corte Europea dei Diritti dell’Uomo per ricordarci che l’Italia è uno Stato laico.

Per una volta orgogliosi di essere Europei, una delle poche ancore che lega la Repubblica delle Banane ad osservare i principi base dello Stato di Diritto.

Ai “benpensanti”, ai cattolico osservanti, nonché alla ministra gelmini, consiglio di convogliare il proprio scandalo in favore di cause più aderenti alla pietas cristiana. Ad esempio alla causa dei poveri cristi contemporanei che Continua a leggere