Per non dimenticare Aldo Bianzino

Falegname 50enne di Pietralunga. Condotto nel Carcere di Capanne il 12 ottobre 2007 per il possesso ad uso personale di alcune piante di marijuana. Ritrovato morto in cella il 14 ottobre 2007 con lesioni interne compatibili con un selvaggio pestaggio da professionisti.

Ecco il riassunto in tre righe della morte di Aldo Bianzino, tralasciando tutto il dolore causato alla sua famiglia, la compagna Roberta Radici. scomparsa anche lei pochi mesi fa, e il figlio Rudra Bianzino. Ferita aperta alla Società Civile ed allo Stato di Diritto.

Domani 28 ottobre dalle ore 9:00 è stato organizzato un presidio davanti al tribunale di Perugia dal Comitato “Verità per Aldo”. La presenza è importante.

A due anni dalla morte ci sarà infatti l’udienza preliminare alla richiesta di rinvio a giudizio nei confronti di un agente della polizia penitenziaria responsabile della sezione del Carcere di Capanne dove Aldo Bianzino è stato trovato morto.

L’agente è imputato per non aver prestato soccorso alle grida di aiuto Aldo, di non aver informato il servizio sanitario e di aver cercato di nascondere quanto realmente accaduto quella notte falsificando il registro di accesso alla sezione del carcere.

Vogliamo Verità e Giustizia!

Per tenervi aggiornati ecco il blog del Comitato “Verità per Aldo”

*leggi il disclaimer nella colonna destra della home prima di lasciare commenti

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: