Archive for the commozione Category

Un paese al capolinea

Posted in Arroganza, commozione, Comunicato, Orgoglio comunista, psiconano, Uncategorized with tags , , , , , on 14 dicembre, 2010 by rpmn

Eccoci qui, ancora una volta a dover scrivere sull’ennesima porcata proveniente dalla Banania.

Alla fine lo psiconano c’è l’ha fatta anche questa volta. Il governo del bunga-bunga, del debito pubblico ed evasione fiscale che vanno verso vette mai raggiunte, sopravvive, mentre il paese delle banane è in agonia. Inspiegabile o quasi. Dopo la campagna acquisti delle ultime settimane pare che il cavaliere sia riuscito a raccimolare 314 contro 311.

Aldilà dei numeri, risulta particolarmente difficile descrivere una situazione del genere quando si vive ormai da più di sette mesi all’estero. Ancora più difficile risulta poi spiegare il fenomeno berlusca ai francesi. Un popolo abituato a scendere in piazza e a far bordello, ma quello vero, per molto ma di molto meno.

Oltre al classico tormentone “Materazzìììììì!” ancora in voga dopo 4 anni, la domanda più gettonata è: “ah italien!? Pardon moi mec… mais putain, parce Continua a leggere

Annunci

Le Soviét en velò

Posted in commozione, Comunicato, creatività comunista, goliardia comunista with tags , , , on 9 giugno, 2010 by rpmn

vista dalla terrazza dell’ambasciata

Dopo questa lunga pausa, vi portiamo notizie fresche della delegazione della beneamata RPMN stanziata da oramai 18 giorni a Bordeaux.

La delegazione ha lavorato senza sosta giorno e notte per intessere relazioni diplomatiche in terra di Francia, nella magnifica città di Bordeaux.

figlia di Mustafà con baguettes

Contatti importanti sono stati portati avanti nei peggiori locali di S.Pierre, S.Michel, Stalingrad e Continua a leggere

AC DC – Concerto 19 maggio 2010 a Udine. RPMN presente

Posted in commozione, Il jukebox della RPMN, musica, Uncategorized with tags , , , , , on 20 maggio, 2010 by rpmn

Un’overdose di Rock n’Roll allo stato puro.

Punto.

A meno di 24 ore sinceramente mancano ancora le parole per descrivere il concerto più bello ed emozionante a cui abbia assistito.

Allora partiamo a descrivere questa fantastica giornata.

Delegati della RPMN & friends partono intorno alle 8:15 alla volta di Udine. Si inizia ad entrare in clima concerto già all’altezza Bologna quando si cominciano a superare macchine e autobus di persone con magliette dei Rockers australiani.

Arrivo alle 14 e 30. Dopo aver preso possesso della camera il nostro cazzuto drappello fa rotta alla stazione e si imbarca sulle navette. Raggiungiamo i cancelli alle 15:15 dove si sono già formati dei bei serpentoni di corna rosse ai due ingressi.

Degna di nota è l’organizzazione all’evento di tutta la città. Sarà che l’Austria è vicina ma tutto è stato organizzato nei minimi dettagli. Imponente ed efficentissimo è il servizio navette che pure a fine concerto riesce a star dietro al flusso di 45 000 persone presenti. Cosa molto strana è che non si scorge l’ombra di un bagarino. Dico nessuno. (All’indomani mattina scopriremo che le forze dell’ordine avevano compiuto una maxi retata, con cui erano stati espulsi dalla città, con trasporto forzato a Napoli, due napulielli organizzatori della rivendita ultramaggiorata dei biglietti. Tutti gli altri sono stati probabilmente fucilati sul posto).

Ci si mette “ordinatamente” in fila all’italiana – formazione a Continua a leggere

Kanellos nominato Eroe della RPMN

Posted in commozione, Comunicato, Comunismo, goliardia comunista, Orgoglio comunista, Uncategorized with tags , , on 9 maggio, 2010 by rpmn

(Fonte foto il corriere)

Kanellos, benemerito cagnetto greco, per aver partecipato attivamente ad ogni manifestazione e protesta avvenuta in Grecia negli ultimi due anni viene insignito Eroe della RPMN, più importante onorificenza della Repubblica Popolare Marsciano Nord. Leggi qui la storia.

Regionali 2010: La svolta… le civette del pdci abbandonano la Federazione della Sinistra

Posted in commozione, Comunicato with tags , , , on 14 febbraio, 2010 by rpmn

Eravamo stati troppo sospettosi, e siamo contenti di esserci sbagliati.

Oramai è ufficiale, Goracci correrà alla presidenza della Regione appoggiato da RC e Socialismo 2000. Non però dai vertici del  “partito dei comunisti italiani” umbro, che decide invece per l’alleanza col pd e con l’udc. Caso unico in Italia, il pdci rompe di fatto la Federazione della Sinistra, preferendo allearsi con un partito che altrove si allea al pdl e rinnegare i patti sottoscritti per preservare le proprie poltroncine. La rottura è sancita dai vertici provinciali di RC (leggi qui), che confermano la candidatura di Goracci.

Ma non è una cosa nuova, il pdci in Umbria è da sempre stata una lista civetta del PD. Un partito inesistente, composto da personaggi che non fanno politica, utilizzato solo come contenitore per raccogliere voti (spesso indotti per errore) grazie all’utilizzo furbesco del simbolo della falce e martello.

Aggiornamento del 15/02/2010:

Gli organi di informazione della RPMN hanno preso una cantonata. Ce ne scusiamo con i compagni a cui abbiamo dato l’illusione. L’accordo di RC con il pd è ancora una delle ipotesi più probabili.

Come hanno fatto notare i meglio informati dei primi 3 commenti, l’accordo potrebbe sfumare solo se l’udc facesse il suo ingresso nella coalizione piddina.

*leggi il disclaimer nella colonna destra della home prima di lasciare commenti

Feste della RPMN: la vittoria della battaglia di Stalingrado

Posted in commozione, Comunicato, Comunismo, creatività comunista, internazionalismo with tags , , , on 2 febbraio, 2010 by rpmn

Il post di oggi è dedicato al 2 Febbraio, giorno festivo nella RPMN.

Esattamente 67 anni fa terminava la battaglia di Stalingrado, quella che la maggioranza della storiografia descrive come la battaglia determinante e più sanguinosa della 2GM. Gli schieramenti globali vedranno 1 800 000 uomini dell’Armata Rossa contro 1 500 000 dell’Asse (con soldati Tedeschi, Italiani, Romeni e Ungheresi); Alla fine delle ostilità le forze sovietiche conteranno 500000 morti e 650000 feriti, l’Asse perderà circa 1 000 000 di uomini fra caduti, dispersi e prigionieri.

Iniziata il 17 luglio 1942 e protrattasi fino al 2 Febbraio del 1943, la battaglia infuria per 201 giorni consecutivi di scontri  quartiere per quartiere, palazzo per palazzo, e persino stanza per stanza. Al motto “Non c’è posto per noi dietro al Volga“, l’Armata Rossa riesce a Continua a leggere

Emissari della RPMN al NO B-Day

Posted in commozione, Comunicato, creatività comunista, libertà comunista, Orgoglio comunista, psiconano with tags , , , , , , , , on 5 dicembre, 2009 by rpmn

Fonte foto Ansa

Fra il milione di partecipanti alla manifestazione contro lo psiconano c’erano anche emissari della beneamata RPMN, prontamente giunti nella città eterna per unirsi alla richiesta allo psiconano di togliersi dai coglioni.

Mai visto, probabilmente negli ultimi 30 anni, un corteo tanto denso e numeroso, con una Piazza San Giovanni stracolma paragonabile al concertone del 1° Maggio. L’interminabile serpentone (3 km circa) partito da Piazza Repubblica alle 14, e a la cui testa del corteo è arrivata  a destinazione alle 16, ha continuato trasportare una folla decisa ed incazzata fin quasi le battute finali degli interventi.

Di grande spessore gli interventi di Ascanio Celestini, di Mario Monicelli, dell’incontenibile Ulderico Pesce (di cui vi consigliamo di visitare il sito e partecipare alle sue petizioni in particolare quella sulle nuove schiavitù in Italia) e quello di Salvatore Borsellino fratello di Giovanni Falcone,  che ha definito Berlusconi e Schifani il vero vilipendio allo Stato.

Ritorno da Roma con qualche travaglio, di cui qualcuno pagherà le conseguenze nel Gulag di Pieve Caina.

Si ringrazia il Ministro dei Popoli del Nord per l’onnipresente logistica e servizi di trasporto d’emergenza!

*leggi il disclaimer nella colonna destra della home prima di lasciare commenti