San Bettino… patrono dei massoni, latitanti, tangentari e politici italiani

In questi giorni veniamo bombardati con la notizia del decennale della morte di Bettino Craxi.  Riconosciuto ora dalla pressoché  totalità dei politici italiani del pdl e pd (meno elle) come un grande statista e politico italiano, morto poveramente in esilio nella sua lussuosa villa di Hammamet.

Strano… ed io che me lo ricordavo come il responsabile – fatto unico in Europa e nel mondo – della deriva destrorsa di un partito socialista e della sua successiva scomparsa, il corresponsabile insieme a DC dell’immane dissesto di bilancio del nostro paese, creatore del mostro “imprenditoriale” berlusconiano attraverso aiutini vari e salvataggio di mediaset, tangentaro (“ma in fondo a quel tempo non lo erano tutti?” giustificano i suoi ammiratori) ed infine latitante all’estero perchè autoritenutosi al di sopra di leggi e giudizi.

A noi piace ricordarlo come nel filmato qui sotto. Uno dei momenti più alti di coscienza civica di questo paese, oramai definitivamente sparita.

*leggi il disclaimer nella colonna destra della home prima di lasciare commenti

18 Risposte to “San Bettino… patrono dei massoni, latitanti, tangentari e politici italiani”

  1. Mauro Maccioni Says:

    Molto triste quando oggi al tg è stato detto: “commemorazione in Senato di Bettino Craxy, che fu ingiustamente tartassato, grande uomo…” mi vergogno coem una cane di questo Paese.

  2. camicione Says:

    Tutto l`establishment al comando di questa nosta patria allo sbando si unifica per fare revisionismo storico. Sono la creme dei più potenti massoni, ricchi e potenti, l`elitè fascista è riuscita a dirottare la nostra bella democrazia. Sotto mentite spoglie di vero moralismo e falsi ideali. Hanno ingannato la nostra Repubblica.
    Le loro facce e i loro saranno ricordati dalla storia come quelle dei più infimi criminali. Tra questi nomi infami risalterà quello di Giorgio Napolitano: presidente della Repubblica.

  3. camicione Says:

    http://www.donzauker.it/

    … per tirare su il morale.

  4. hahahhahahahahaha😆 Fantastico!
    Grazie di avercelo fatto conoscere, un mito sto Don Zauker!

  5. camicione Says:

    Don Zauker è un personaggio fumettistico inventato da due autori (tra cui Daniele Caluri che è un disegnatore con i controcazzi) del Vernacoliere.
    Leggetelo il Vernacoliere compagni, è il mensile più libero, spassoso e dissacrante che io conosca in Italia.
    Io lo leggo da anni e ho scoperto Mario Cardinali (il padre, più di 40 anni fa, della rivista), Federico Maria Sardelli, Emiliano Pagani, Pardo Fornaciari,… delle menti brillanti, livornesi genuini, intelligenti e svegli.
    http://www.vernacoliere.com/autori/index.php
    Quest`anno ho avuto l`onore di stringere la mano al mitico Mario Cardinali a Lucca Comics.🙂

  6. Il Vernacoliere lo conosco bene che cho parenti livornesi. Comunque adesso che me lo dici mi sembra di ricordarmelo il personaggio, è quella bestia di prete che fa cose immonde. So proprio forti i livornesi, sempre un passo avanti.

  7. Mauro Maccioni Says:

    Solo una correzzione camicione: non è tanto l’elite fascista che ha guidato questo paese alla bancarotta morale, economica, politica ed al revisionismo storico di cui siamo testimoni… è l’elite massona e borghese di centro (centro sinistra e centro destra), compresi i giovani dalla mia età circa in sù, che hanno diritto di voto e, ormai, la coscenza di un uomo e dovrebbero emanciparsi da un modo di fare del tipo predicare “ma no Napolitano è bravo” oppure “il baffo dalema ce sa fa, lascelo n’pace”, tanto per citare uno dei cani che tu citi, specie con il percorso di studi che (dovrebbero aver seguito) seguno ad oggi (differentemente dai nostri nonni, per esempio); in tal senso si spiega anche il ritorno di fiamma del razzismo in italia, ai picchi storici con la Lega al governo: sono i “centristi” ingnoranti e perbenisti che non sopportano di avere “l’albanese” o “il roemeno” o “il marocchino” che chiede due soldi per strada all’incrocio e quindi votano Lega che glielo toglie (lasciando invariata però la piaga della criminalità organizzata), di modo che possano tornare a fare shopping in pace senza dover vedere il poveraccio che chiede elemosina… “cazzo non si può vedere sta cosa, mi deprime, toglietelo, che mi passa la voglia di comprare il pantalone calvin Klein…” Non sò se mi spiego…

  8. camicione Says:

    Si più o meno era questo quello che intendevo anche io.
    Per come la vedo, c`è sicuramente una classe, una elitè appunto, di ricchi, imprenditori, mafiosi, banchieri,.. che hanno interessi diretti nel controllare reazionariamente la democrazia.
    Sotto a loro ci sono i loro servi (meno abbienti ma maggiori in numero):
    1. i borghesucci intenti nelle loro misere vite fatte di suv, villetta e seconda casa;
    2. e i morti di fame, appronati per leccare il buco del culo del potente, sperando di ricevere i torzoli di mela dal tavolo;

    Cosa rimane? Rimaniamo solo noi compagni. Solo noi e i nostri sogni.

    PS: L`ultima entrata nel sito di Don Zauker spiega perchè sono entusiasta del Vernacoliere.
    http://www.donzauker.it/

  9. camicione Says:

    Questo video è un ritratto dello stato mentale degli italiani oggi.

  10. Mauro Maccioni Says:

    Il pezzo più triste dele video è quando il Signore distinto in giacca e cravatta dice:”… veramente c’ha le mani miracolose, quindi per quanto mi rigurda se ha palpato è per vedere anche se c’è qualcosa di sotto di maligno.”

  11. Si… je farei mette un dito al culo dal prete. Voglio vede se si sente miracolato😆

  12. Mauro Maccioni Says:

    secondo me si sentirebbe onorato e benedetto… “non c’è peggiro sordo di chi non vuol sentire”, dice il popolo. però gli sterbbe proprio bene se il prete gli sondasse il culo ben bene!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!🙂

  13. camicione Says:

    haha! nel mio culo spesso c`è qualcosa di maligno😀
    ma non ho bisogno delle mani del prete per farlo uscire😀

  14. camicione Says:

    http://www.corriere.it/cronache/10_gennaio_24/tav_si_manifestazione_chiamparino_bresso_3abc96e4-08d6-11df-a931-00144f02aabe.shtml

    “… ma non credo che competa agli abitanti delle valli dire se un progetto europeo si può attuare o meno. Se vogliono esprimere opinioni, partecipare alle discussioni perché il progetto sia il migliore possibile, siano benvenuti. Ma se il loro intervento diventa interdittivo sbagliano. Comunque sono una minoranza.”.

    Queste parole espresse da una esponente di spicco del centrosinistra sono la vera ragione per cui la sinistra è morta nella nostra democrazia.

    Proprio in questo blog parliamo di come mai gli italiani siano diventati così alienati e stronzi; bhè, cari amici, davvero non mi stupisco. Quando i tuoi diritti e i tuoi ideali vengono così pubblicamente sbeffeggiati, umiliati, calpestati dalle stesse persone a cui li avevi affidati, non mi stupisco proprio che diventi stronzo, alienato e disilluso.

    Come si permette quella succhiamanfri della Bresso ad apostofrare così una comunità indignata? “Non compete agli abitanti della valle decidere sulla sorte del progetto”??? E a chi competerebbe? A qualche sviluppista cementaro di Bruxelles? Lo stesso luogo in cui vivi e che tu ami non appartiene a te? Non sai tu cosa è meglio per il tuo luogo? E i politici che mandi a rappresentarti in Comune (chiamparino) e in Regione (la mercedes; ma che cazzo di nome?) come si permettono di dire che tu sei “Solo una minoranza”?

    “Solo una minoranza” saranno loro tra poco. Ma a loro non frega proprio niente. L`importante è che abbiano spianato la strada alle loggie europee, ai porci capitalisti di un qualche paese del nord, deturpando un territorio naturale e mettendolo nel culo alla propria gente. L`importante per queste merde, questi traditori è aver fatto contenti “la maggioranza”.

    Per questo, cari compagni, non stupiamoci che non esiste più una sinistra. Il popolo che ha un cuore di sinistra, un`anima solidale, uno spirito libero, viene stuprato e deriso dai suoi stessi rappresentanti.
    Fateci caso; ogni movimento di protesta viene snobbato e intralciato dal cosidetto “centrosinistra”: il movimento pacifista (no alla Dal Molin, no alla guerra in Afghanistan), il movimento per i diritti civili dei gay, il movimento ambientalista (no tav, no acqua privata a Gualdo, no al ponte sullo Stretto, no all`inceneritore).

  15. Mauro Maccioni Says:

    Ma cosa pretendi… questi politici sono stati abituati, un pò dal voto clientelare ed un pò dai poteri effettivi che rivestono, a trattare le persone come non-persone; incapaci di leggere e scrivere, di dedurre e capire, di sentire alcun ché perfino, si aggirano per i loro uffici mangiando bomboloni, bevendo caffè e probabilmente sniffando cocaina (ricordo lo scabalo cocaina in parlamento), preparando le loro cene e serate di gala con troie e gigolò e pagando altri perché leggano per loro i documenti, le scartoffie, di modo che gli riferiscano e gli preparino un’analisi statistica completa di tutti i guadagni, per loro, a lungo termine in un determinato progetto e dei voti teorici delle prossime elezioni.
    Per cui, come aspettarsi qualcosa di meglio?!

  16. a proposito compagni, il forum del PD é spassoso!
    perché non iscirverci tutti?

  17. camicione Says:

    Io riesco a ragionare meglio con un cavallo che con un piddino.

    Ormai sono democristiani. Non c`è niente di logico nel loro essere “di sinistra”.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: