Italiani?! brava gente!

antonio_sommaripa

Solari, caldi, amichevoli e ospitali, insomma gente di cuore. E’ con queste caratteristiche che il popolo italiano è, o meglio era, conosciuto nel mondo.

Al momento attuale i fatti di cronaca ci mostrano invece come un accozzaglia di subumani che non conosce i basilari principi di solidarietà sociale o di semplice senso civico. Lo potrebbe raccontare bene (se lo potesse fare) Antonio Sommaripa, 73 anni, morto affogato ieri alla Mappatella (Napoli) tra l’indifferenza dei bagnanti.

Vistolo in difficoltà, forse per un malore, qualche anima pia ha chiamato il 118. Nell’attesa, l’anziano è così morto affogato, “in acque – dicono gli abitanti del posto- così basse in cui è difficile che affoghi anche un bambino”.

I presenti hanno però deciso che non era successo niente di cui preoccuparsi troppo o farsi rovinare la bella giornata al mare. E’ così bastato trascinare il corpo dell’anziano fuori dall’acqua e coprirlo con un lenzuolo, dopodiché quasi tutti i presenti hanno continuato chi a imburrarsi di crema solare, chi a giocare a palla o a farsi una nuotatina, spalla a spalla con il corpo ancora caldo dell’anziano deceduto. I presenti hanno poi raccontato ai soccorsi di conoscerlo bene il vecchio Antonio, che li capitava spesso a farsi una nuotata. Ecco qui l’articolo del corriere.

Solo qualche mese fa, sempre a Napoli, il caso del romeno colpito per errore da sventagliate di mitra dei camorristi e lasciato morire dissanguato in metropolitana, davanti agli occhi della moglie, con centinaia di persone che gli sono passate accanto senza neanche abbassare lo sguardo (il video). Sono proprio vere le conclusioni raggiunte nel servizio di Enrico Lucci qui sotto. Peccato che non basterebbe un terremoto dell’8° grado Richter per scuotere le nostre menti malate.

*leggi il disclaimer nella colonna destra della home prima di lasciare commenti

Annunci

Una Risposta to “Italiani?! brava gente!”

  1. Tommaso11 Says:

    Grazie x esserti espresso al plurale con ”gli tialiani brava gente”
    ma è impossibile non notare il chiaro riferimento con un pizzico di razzismo verso il sud, ad ogni modo queste cose capitano anche al nord magari in versione lieve, l’indifferenza è ovunque.

    ps: scusa x il necroposting.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: